Diporto commerciale e trasporto pubblico non di linea

Relazione


Con la presente la scrivente associazione, A.N.I.Tra.V. (Associazione Nazionale Imprese Trasporto Viaggiatori), intende informare e significare, attraverso apposita relazione in allegato, le disposizioni e la regolamentazione del diporto commerciale.
L’intento è mettere in evidenza quali sono le  problematiche che affliggono il settore del trasporto pubblico non di linea effettuato tramite natanti in acque marittime e interne determinate dall’esercizio abusivo del noleggio da diporto.
 
In base a segnalazioni dei nostri associati,  la scrivente si è attivata presso il MIT ed in particolare con la Direzione Generale per la Vigilanza sulle Autorità Portuali, le Infrastrutture Portuali ed il Trasporto Marittimo e per Vie d'Acqua Interne.
 
Per quanto si è aperto un tavolo di discussione e la suddetta Direzione Generale, al fine di arginare forme di abuso ed abusivismo da parte del diporto commerciale, ha emanato una circolare.
 
A seguito di ciò si è ritenuto doveroso informare le Pubbliche Amministrazione e le Forze dell’Ordine coinvolte, attraverso una esplicativa ed esaustiva relazione su le diverse competenze e operatività dei servizi pubblici non di linea ed il noleggio da diporto espletata attraverso natanti.
 
Per quanto la scrivente Associazione di categoria, nel richiamare le Parti alla responsabilità ed al senso civico, chiede per quanto di loro competenza, di volersi adoperare presso Dirigenti e Funzionari pubblici, affinché osservino e facciano applicare la Circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – M INF-VPTM Direzione Generale per la Vigilanza sulle Autorità Portuali, le Infrastrutture Portuali ed il Trasporto Marittimo e per Vie d'Acqua Interne VTMP – RU U. 0015036- 06/08/2016 –(che si allega) e che costituisce per i predetti norma interna inderogabile ( TAR Friuli Venezia Giulia, 11/12/1992 n. 524 e Consiglio di Stato, Sez. V del 28/09/1989 n. 546).
Invero, come ha chiarito la Giurisprudenza Amministrativa, le circolari amministrative, in quanto atti di indirizzo interpretativo, non sono vincolanti per i soggetti estranei all’ Amministrazione, mentre per gli Organi destinatari esse sono vincolanti ed i funzionari pubblici sono tenuti ad applicare (TAR Lazio, Roma, Sez. I, n. 2014 del 2007 e Consiglio di Stato, Sez. V, del 15/10/2010 n. 7521), pena, in caso di mancata applicazione, la violazione dei principi di imparzialità e buon andamento, oltre che, in presenza di presupposti di Legge, l’applicazione di possibili sanzioni disciplinari, contraibili a financo penali (come ad esempio l’abusivismo d’ufficio).

Torna alla lista        Stampa

Anitrav - Associazione NCC

 

HOME | CHI SIAMO | NEWS | DOCUMENTI | ANITRAV AQUAE | INFORMAZIONI UTILI | BLOG | PRIVACY | CONTATTI
CONTATTI:  
pin Isola della Giudecca 212/C
Venezia
telefono (+39) 041.88.77.083
fax (+39) 041.24.13.959
mail aquae@anitrav.eu

COPYRIGHT ©  A.N.I.Tra.V. - C.F. 97264540580 - Tutti i diritti riservati