Il tema della commistione tra il servizio pubblico non di linea con motoscafi e l'attività di noleggio con natanti da diporto è sempre di attualità sul Lago di Como.
Ne è la prova anche la promiscuità terminologica che continua a definire indistintamente "taxi boat" entrambe le tipologie di unità, perpetuando una inaccettabile ambiguità a danno dell'utenza e delle imprese di settore.
Un recente sinistro occorso sul lago è stata l'occasione per sottolineare una volta in più le profonde differenze esistenti tra il trasporto passeggeri in servizio pubblico non di linea, esercitato con unità assoggettate a un rigido regime di visite in materia di sicurezza della navigazione, e l'attività di diporto commerciale.
Sulla questione si è espresso il Dottor Alfonso Morisieri, consigliere nazionale A.N.I.Tra.V. e Presidente del Consorzio Motoscafi Lario, nell'articolo apparso nel quotidiano La Provincia di Como che si riporta.